Home > Chieri, Tangenziale EST, viabilità > ADESSO E’ AUTOSTRADA

ADESSO E’ AUTOSTRADA

Meraviglioso articolo del Corriere di Chieri di Martedi 2/febbraio/2010 sul problema tangenziale.

Titolone:

ADESSO E’ AUTOSTRADA

Lasciando intendere “oh, che sorpresa! Nessuno poteva immaginarselo.” All’interno le dichiarazioni tra lo stupito e l’incazzato degli amministratori locali dei comuni interessati (in verità escludiamo Vidotto sindaco di Montaldo che si è sempre professato contrario all’opera e che giustamente dice “ve l’avevo detto”) che lamentano lo “scherzetto” fattogli dalla C.A.P. (Concessionaria Autostradale Piemonte) che ha praticamente sfanculato lo studio di prefattibilità prodotto dal Politecnico per la modica cifra di 650.000 (SEICENTOCINQUANTAMILA!!!) euro dicendo in soldoni “farla così ci costa troppo, anche con il meccanismo della regalìa della concessione nessun privato è così fesso da finanziare una cosa simili, quindi facciamo alla nostra maniera”.

A prescindere dal fatto che CAP non è una congrega di santi, mi fa stupire la faccia di bronzo di questa pletora di amministratori pubblici che adesso cade dalle nuvole.
Perchè i casi sono due: O non hanno mai capito una mazza di quello che gli stavano proponendo, e allora mi chiedo in mano a chi abbiamo messo il paese, oppure hanno sempre capito benissimo e adesso fanno la “faccia dei fessi” per non prendersi delle responsabilità di fronte ai cittadini peraltro malamente informati.

La solita chicca arriva da Chieri, dove c’è uno stallo imbarazzante in giunta tra la compagine Lancioniana e la compagine del partito dell’amore. Già mi immagino il consigliere provinciale Cerchio, supporter della prima ora, come ama definirsi, della grande opera che minaccia i suoi manovali a NON OSARE A DARE SPAZIO ALLA CONTESTAZIONE CON UN CONSIGLIO COMUNALE APERTO! Sicuramente un segnale di debolezza che non possono permettersi di dare agli azionisti di riferimento. Dall’altra mi immagino i poveri cristi della lista civica che vorrebbero, ma non possono, altrimenti si va tutti a casa e quindi si inventano il questionario popolare, artificio lessicale per definire un qualcosa di NON SCIENTIFICO, con domande fatte per tastare la pancia della gente piuttosto che dare delle risposte serie. Come fa la gente a rispondere SE NON C’E’ MAI STATA INFORMAZIONE?

Domanda unica del sondaggio del MEETUP: ti sembra che l’informazione sia stata sufficiente verso i cittadini?

NO!

Unica risposta accettabile.

In tutti questi anni i cittadini sono sempre stati tagliati fuori dal percorso decisionale lasciando la delega agli stessi amministratori che oggi dicono “Ohibò! Il cetriolo ci è tornato indietro!”.

Magra consolazione sapere che da anni per il coordinamento NoTangEST questo epilogo era chiaro e lampante. Magra consolazione poter dire “ve l’avevamo detto”. Perchè la questione è sempre più difficile e perchè il corridoio 24 continua a essere nella mente del garrulo Borioli e del suo prossimo successore l’unica via di sviluppo possibile per il nostro Piemonte.

Nota giornalistica di gran pregio: vi prego di notare come parlando di carotaggi si faccia esplicito riferimento a dei sabotaggi subiti dalle trivelle, giusto per buttare un po’ di fango su chi contesta l’opera.

Niente da fare, non ce la fanno a essere corretti.

Alberto Rosso

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: