Home > Rifiuti > Vedelago chiama Chieri. Chieri risponde?

Vedelago chiama Chieri. Chieri risponde?

Vedelago? E chi è costui? O meglio: e dov’è?

Vedelago (TV) è un paese di 16000 abitanti, a circa 20 km a ovest di Treviso, e a circa 390 km a est di Chieri.

Non sappiamo ancora per quali ragioni storiche, culturali, folkloristiche o enogastronomiche è famoso Vedelago. Ha attirato la nostra attenzione perchè ospita sul suo territorio una Società particolarmente virtuosa: Centro Riciclo Vedelago S.r.l.

La Società, in pratica, gestisce la raccolta e il trattamento dei rifiuti urbani (RSU) al servizio di un bacino di utenza di circa 800.000 abitanti (per intenderci, Torino ne fa 905.000 e rotti). In particolare, citando le loro parole, gestisce dal 1999 un impianto di stoccaggio e selezione meccanica di rifiuti ai fini del recupero di materiali.

Ah ma… quindi… quindi non li incenersice? Nel senso: li recupera?!?!? Ma l’incenerimento non è considerato da molti l’unica via possibile per gestire oggi gli RSU?!?!? Allora approfondiamo la questione.

Citiamo dal loro sito:

L’attività consiste nel ricevere le frazioni secche riciclabili dei rifiuti urbani e assimilati, selezionare i materiali in base alla composizione merceologica, compiere le operazioni necessarie per la riduzione volumetrica, gestire la fase di destinazione in uscita delle singole tipologie di materiali che, in relazione alla possibilità di riutilizzo, vengono consegnati a impianti di seconda lavorazione o a specifiche aziende che impiegano i materiali nei loro cicli produttivi.

In pratica, i nostri amici di Vedelago accolgono (a braccia aperte!) il rifiuto, e traggono profitto dal suo recupero spinto.

“Sì va beh” direte voi “cosa c’è di nuovo? Questi ricevono e trattano la raccolta differenziata che si smazza qualcun altro!” Non proprio: leggete qui cosa è possibile conferire nell’impianto. Ma soprattutto, leggete qui il risultato raggiunto nel 2006: 89.69% di rifiuti a recupero!

E’ inutile ora dilungarsi e tediarvi con i dettagli tecnici sul funzionamento dell’impianto, sui prodotti derivanti dal recupero dei rifiuti, sulle ricadute economiche e sociali dell’attività del Centro Riciclo: sul loro sito trovate tutto!

Vi lasciamo con un’ultima considerazione.

A Vedelago traggono profitto dal recupero dei rifiuti.

I Tedeschi stanno traendo profitto dal recupero dei nostri rifiuti. Come noto, infatti, il portavoce del Ministero dell’Ambiente della Sassonia afferma che I rifiuti campani già smaltiti in Sassonia non sono stati bruciati negli inceneritori tedeschi, ma sono stati riciclati per ricavarne materie prime secondarie e composti organici che verranno venduti all´industria (ANSA, 21/05/08). E ha anche spiegato che l’Italia, dopo aver pagato per poter esportare in Germania i rifiuti campani, acquista dalla stessa Germania le materie prime secondarie ricavate dai suoi stessi rifiuti campani…

Detto questo, sorge spontanea una domanda, anzi due: ma il Chierese può trarre profitto dal recupero dei rifiuti? Se, come pare, tra non molti mesi il non-recuperabile raccolto sul nostro territorio finirà nei forni dell’inceneritore del Gerbido, non è che il Chierese sta perdendo una ghiotta occasione di profitto e creazione di posti di lavoro sul territorio?

Come direbbe la Gabanelli, “noi vogliamo capirne di più”, e il 5 luglio andremo a Vedelago a incontrare i nostri nuovi amici.

Stay tuned!

Categorie:Rifiuti
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: